lunedì 7 marzo 2011

Tutorial: Anello di filo metallico

L'ultimo modello ha avuto successo, e dovendo farne un altro uguale ho fotografato il procedimento... che anche voi potrete replicare!
Purtroppo ho lavorato di sera e mi è stato necessario il flash. Spero che le foto, nonostante siano esteticamente riprovevoli, illustrino chiaramente i passaggi: è quello, che conta!

Tecnica:
Un unico filo metallico piegato, a mano e con le pinze. Niente saldature, niente martello, niente pezzi da unire... Facile, no?

Materiali:
Un filo di metallo. Usate quello che più vi piace; nelle foto vedete del filo d'ottone, diametro 0,8 mm. Se trovate scomodo lavorare lasciando attaccata la bobina di filo, calcolate la circonferenza che deve avere l'anello, moltiplicate per il numero di giri, aggiungete circa 10 cm (o più, a piacere: vedi passaggi 7-8) e tagliate.

Strumenti:
_ Un cilindro rigido di misura adatta; io ho trovato una penna stilografica di plastica, ma se avete una barra misuratrice per anelli usatela pure!
(Nota: Nello scegliere la misura dell'anello, bisogna tenere presente che la lavorazione successiva restringerà un poco lo spazio all'interno, quindi bisogna tenersi un po' larghi. Però il filo potrebbe essere, come nel mio caso, leggermente "elastico" e non restare aderente al supporto, ma tendere ad allargare il cerchio; in questo caso bisognerà usare un supporto di misura più piccola. Insomma, trovare la misura giusta è questione di occhio!)
_ Delle pinze adatte al lavoro. Io ne ho usate due paia, una a punte tonde per il ricciolino finale e una a punte piatte per il resto; fate come vi viene più comodo a seconda delle abitudini e dell'equipaggiamento a vostra disposizione ;)
_ Un tronchesino per tagliare il filo: può essere incorporato nella pinza o potete servirvi di un banale tagliaunghie.

Procedimento:

-1-



Lisciare bene il filo. Sembra una baggianata, ma un filo gibboso come quello a sinistra è più difficile da lavorare e non darà un buon risultato come quello liscio sulla destra. Piuttosto che fare aggiustamenti man mano, è più pratico lisciare il filo all'inizio! Un'altra precauzione che per me si è resa necessaria è avvolgere le punte delle pinze col nastro adesivo: le mie sono pinze da elettricista, non per bigiotteria, e all'interno sono zigrinate. Questo migliora la presa, ma spesso lascia segni sul metallo; "foderandole" segnano decisamente meno. Sempre che io non stritoli il filo nella pinza spiaccicandolo!

-2-



Avvolgere il filo a spirale intorno al cilindro, Lasciando un tratto non avvolto alle due estremità (circa 5 cm per parte). Fare attenzione affinché le spire stiano strette una accanto all'altra, senza lasciare alcuno spazio. Sfilare l'anello dal cilindro.

-3-




Tenere con la pinza una delle "code" del filo, nel punto che sarà il centro dell'anello. Piegare il filo ad angolo retto, "in fuori" rispetto all'anello, cercando di fare una piega il più netta possibile, non un arco troppo morbido. Questa piega serve a facilitare il lavoro successivo. Non spostare la pinza.

-4-




Portare il filo piegato sopra alla spirale, di traverso alle spire.

-5-




Piegare il filo verso l'interno dell'anello, aiutandosi con le pinze se necessario. Attenzione: la distanza tra le due pieghe deve essere esattamente la larghezza delle spire! Di meno, e le spire si sovrapporrebbero; di più, e avrebbero spazio per muoversi, mentre l'intento sarebbe proprio "fasciare" l'anello per dargli stabilità.

-6-




Infilare l'estremità del filo all'interno dell'anello e... tirare fino a completare la piega. Io mi sono aiutata anche con la pinza a punte piatte, schiacciando la piega in modo che il filo rimanesse ben aderente alle spire.

-7-




Allo stesso modo, fare ancora uno o più giri con il filo corto intorno alla fascia. Terminare con il filo sopra la spirale, come nel passaggio 4 (in pratica fare un altro mezzo giro).

-8-




Tagliare il filo nella misura desiderata e creare, con l'aiuto della pinza a punte tonde, un ricciolo ad asola. Volendo, si può lasciare più filo e creare una spirale a più giri o un'altra decorazione, o tagliare a filo del bordo ottenendo un modello più sobrio. In quest'ultimo caso, è bene limare l'estremità del filo, così che non tagli e non punga. Basterà della carta vetrata o una limetta per unghie, di quelle di cartone se non volete rischiare con quella da manicure.

-9-




Ripetere i passaggi 3 - 8 con l'altra estremità del filo.

-10-



TA-DAAAN!

Spero che i passaggi siano chiari e precisi a sufficienza; in caso contrario scrivetemi! Quando si danno istruzioni la pignoleria non è mai troppa ;)

Se avete realizzato un anello seguendo le mie indicazioni (o meglio ancora una variante di questo modello) e avete pubblicato la foto nel web, lasciate qui sotto il link! Di certo non sarò l'unica a venire a curiosare da voi... ;)

5 commenti:

  1. ma che tutorial fantastico, lo trovo molto chiaro ed esaustivo ed il risultato è carinissimo!

    RispondiElimina
  2. fantastico tutorial, l'anello è stupendo!!!!

    RispondiElimina
  3. ciao sei fantastica il tuo anello e magnifico ma piu o meno quanto e lungo il filo metallico? cmq fantasticoso il tuo anello bravissima

    RispondiElimina
  4. Ho scritto:
    "calcolate la circonferenza che deve avere l'anello, moltiplicate per il numero di giri, aggiungete circa 10 cm (o più, a piacere: vedi passaggi 7-8) e tagliate."

    Quindi, prendi un metro a nastro (tipo quello da sarta) e misura intorno al dito. Oppure prendi un filo, giralo intorno al dito, taglialo della misura che dovrebbe avere l'anello, raddrizzalo e misuralo con un righello.
    Il risultato sarà, per esempio, 6 cm.

    Decidi che vuoi fare un anello a 5 giri: moltiplica 6 cm (misura di un giro) x 5 giri = 30 cm.

    Aggiungi 10 cm per la chiusura e la decorazione, e abbiamo 40 cm.

    In questo caso, ti serve quindi un filo di metallo lungo circa 40 cm.
    Ma se vuoi fare un anello con 6 giri te ne serviranno 46, se vuoi fare una decorazione più elaborata te ne potrebbero servire 50... o puoi farlo a 4 giri e con una decorazione più semplice e potrebbero bastarne 30. Se poi lo devi fare per un uomo dal dito più grosso, devi rifare il calcolo...

    Diciamo che mezzo metro di filo è una quantità che basta e avanza in molti casi, così, per dare una misura a occhio ^^"

    RispondiElimina