venerdì 23 aprile 2010

Riparo collane... o le reinvento!

Tra i vari baratti offro anche un servizio di riparazione collane, quindi tra i lavoretti che ho fatto nell'ultimo periodo ci sono state cose di questo tipo. Non ho fatto foto, solo qualcuna "di servizio" per chiedere alla committenza: "Faccio così o cosà?" perché non pensavo di fare qualcosa di originale e quindi degno di essere pubblicato.

Mentre riparavo collane ho fatto tentativi e scoperte.
Per esempio, per creare un elemento centrale ho dovuto incollare ottone e plastica. Gli attaccatutto ti dicono "incolla cuoio, legno, ceramica, metallo e molti tipi di plastica", già, ma non tutti. Quelli che devo incollare io mai. L'Attack non ha funzionato, nemmeno il Bostick mi ha dato soddisfazione, alla fine la UHU mi ha stupito O.O E dire che la facevo una colla di poco conto, invece mi ha dato una buona tenuta... Anche il Vinavil credo sarebbe andato benissimo, ma ci impiega troppo ad asciugare, soprattutto se il materiale non assorbe U__U

Una collanina mi è stata data dicendo "fanne quello che vuoi, tienila, forse riesci a riutilizzare le perline". Era infilata in un cordino di cuoio con una piccola chiusura a molla, ed oltre ai tre cilindretti di ceramica decorata c'erano perline ed anellini di ottone ossidato e due piccole spirali di filo metallico fissate al cordino, per evitare che le perline "andassero a spasso". Io ho sostituito gli elementi metallici con altri simili non ossidati (purtroppo non avevo una molla quindi ho rimediato con tanti anellini in fila) perché mi piaceva molto il modello, ma per cambiare un po' l'ho infilata su un nastrino bianco.
Indecisa sulla chiusura da usare, alla fine ho deciso di non mettercela affatto, ma lasciare il nastro libero in modo da poterlo annodare a piacimento; ho solo fissato con un goccino di colla le estremità in modo che non sfilacciassero (mi sarebbe piaciuto orlare il nastro ma sinceramente non sono abbastanza brava per riuscirci con il raso da mezzo cm).
Quindi ora la collana si può portare lunga facendo un piccolo nodo,
o corta facendo un grosso fiocco dietro o lasciando pendere le cocche, o addirittura a due giri con un piccolo nodo davanti (questo mi è venuto in mente quando l'ho consegnata e non ho fatto la foto).

Poiché non ho fissato le perle sul nastro, si può spostarle a piacimento, ma non vanno a spasso perché il nastro è relativamente largo ed il foro delle palline piuttosto piccolo, quindi se le muovi tu si spostano ma da sole non ce la fanno. L'unica foto che ho come esempio è questa: ho spostato tutto su un lato e ho messo il fiocco davanti anziché dietro. Ma si possono anche distanziare tra loro ed ottenere effetti diversi.
Ormai sapete che mi piacciono le soluzioni multiuso e personalizzabili dall'utente, che in questo caso mi sembrava soddisfatta. E io che pensavo di aver realizzato un esperimento del cavolo e non ero granché contenta... Beh male che vada si può sempre disfare tutto e riprovarci daccapo! ;P

3 commenti: