giovedì 23 luglio 2009

Schema Braccialetto

Ho dimenticato di pubblicare lo schema per fare il bracciale... eccolo qui, con tutti i suoi difetti. Questo schema uscito dal mio cervello è elaborato da una principiante quindi ha dei punti deboli... se potete correggere i miei errori vi prego ditemelo! Altrimenti si può fare anche così com'è... beh se ci sono riuscita io si può fare!

Si lavora con due navette, o meglio con una navetta ed il gomitolo: così riduciamo la necessità di nodi, il gomitolo è una riserva di filo molto maggiore della navetta!

È composto da motivi identici ripetuti, uno a testa in su e uno a testa in giù. Il primo motivo per questioni pratiche non ha il primo segmento del gambo: si potrebbe fare, ma attaccare il filo del gomitolo a metà dell'anello non mi piace, e la tecnica che ho visto in Internet e che si chiama "chiacchierino contrario" (o anche "split ring" o "anello spezzato") al corso non me l'hanno insegnata.

  Primo motivo:
Annodare insieme il filo della navetta e del gomitolo. (Trovo più pratico partire così piuttosto che annodare il filo in un secondo momento, e posso già cercare di nascondere le estremità del filo sotto i punti all'inizio del lavoro.) Gli anelli si lavorano tutti vicini con la sola navetta, lasciando per il momento il gomitolo penzoloni, avendo cura di lasciare il nodo a ridosso del primo anello.
 1° anello: 17 nodi, pippiolino, 3 nodi, chiudere.
 2° anello: 3 nodi, attaccarsi al pippiolino dell'anello precedente, 14 nodi, pippiolino, 3 nodi, chiudere.
 3° anello: 3 nodi, attaccarsi al pippiolino dell'anello precedente, 7 nodi, pippiolino, 10 nodi, chiudere.
Ora lavorare un arco usando il gomitolo come se fosse una seconda navetta:
 Arco: 15 nodi, attaccarsi al pippiolino dell'anello precedente.

  Motivi seguenti:
Voltare il lavoro e proseguire l'arco con il gomitolo, in modo che la costina dei nodi sia dal lato opposto a prima e l'arco si pieghi dall'altra parte formando una S.
 1° arco: 15 nodi.
lasciare in sospeso il filo del gomitolo e lavorare con la sola navetta.
 1° anello: 10 nodi, attaccarsi al pippiolino dell'anello precedente (passando a cavallo dell'arco nel punto in cui inverte la direzione) (se sapete un modo migliore per attaccare due anelli con un arco in mezzo mi raccomando fatemelo sapere!), 7 nodi, pippiolino, 3 nodi, chiudere.
 2° anello: 3 nodi, attaccarsi al pippiolino dell'anello precedente, 14 nodi, pippiolino, 3 nodi, chiudere.
 3° anello: 3 nodi, attaccarsi al pippiolino dell'anello precedente, 7 nodi, pippiolino, 10 nodi, chiudere.
Di nuovo lavorare un arco usando il gomitolo:
 2° arco: 15 nodi, attaccarsi al pippiolino dell'anello precedente.

Il secondo motivo sarà un trifoglio "a testa in giù" rispetto al primo. Ripetere lo schema del secondo motivo fino ad arrivare alla lunghezza desiderata, sempre alternando la direzione dei trifogli.

Ecco qui uno schema grafico che vi può aiutare:
(clic sulla foto per ingrandirla)

Grafico del braccialetto a chiacchierino
Alla fine, annodare i due fili insieme, tagliarli lasciandoli lunghi una spanna ed usarli per fissare una perlina o un piccolo bottone, che si possa infilare nel primo anello del pizzo come se fosse un'asola di chiusura. Io non avevo in casa bottoni abbastanza piccoli ed ho usato una perlina allungata a mo' di alamaro... ma potete fare un nodo cinese o inventarvi un altro sistema!


Ovviamente questo stesso pizzo può essere usato come passamaneria, come bordura, al posto delle spalline di una canotta qualsiasi per darle un'aria un po' fru-fru... il fatto che si possa eseguire nella lunghezza che si vuole (seppur con una certa approssimazione) lo rende adatto a molti usi.

Usando il filo del gomitolo di un colore, per es. verde, e riempiendo la navetta con lo stesso tipo di filo ma di un altro colore, per es. rosso, avremo dei fiorellini rossi collegati da un ramo verde... può essere una variante simpatica!

7 commenti:

  1. Oi , gosto muito do teu blog, eu tb tenho um blog sobre artesanato em geral e agora estou disponibilizando aos meus leitores download de revistas encontradas pela net, http://agulhaetricot.blogspot.com,visite-me, e também apareça em minha loja online Maison by Tita carré, http://maisontitacarre.blogspot.com e http://www.elo7.com.br/titacarre , beijo.

    RispondiElimina
  2. Ti invidio, io non ce la farò mai! Per ora mi limito a infilare perline.. ed anche con scarsi risultati, ma a mia figlia piace, per cui, per ora, va bene così. Buona serata!

    RispondiElimina
  3. Daniela, mai dire mai! Mi piace di più il "per ora"...
    Forse un giorno scoprirai una tecnica non troppo difficile e che ti va più a genio!
    Io continuo a curiosare...

    RispondiElimina
  4. Come ti avevo detto per me è arabo.....per ora :-)))
    Alessandra

    RispondiElimina
  5. ehilà.ma sei già tornata?
    Pensavo fossi ancora via.
    Mi è dispiaciuto ke tutto sia svanito,mah!
    So cosa significa, xkè ne ho appena fatto esperienza e potrebbe essere interessante anke incontrarsi uno alla volta.....come dici tu.
    un bacio
    Lella

    RispondiElimina
  6. Non sono ancora partita! ^^""""
    Non so nemmeno quando andrò via... un giorno compreso tra giovedì 30 e lunedì 3... ma ancora aspetto gli amici di mio fratello che si decidano su quando trovarsi a suonare con il gruppo! Credo che lo saprò solo mercoledì... sigh!

    RispondiElimina
  7. vorrei sapere se si possono realizzare bracciali e orecchini usando la navetta sugli schemi del chiacchierino ad ago

    RispondiElimina